Dal 1700 al 1900
51. ENRICO VIALARDI 1687-1711
Casalasco, Barnabita. Nominato il 3 marzo 1687, morì il 6 dicembre 1711. Compì la Visita pastorale.

52. ALESSANDRO ARRIGONI 1713-1718

Mantovano, Governatore in diversi luoghi, Referendario delle due Segnature. Nominato il 30 gennaio 1713, morì a Quingentole il 13 agosto 1718. Compì la Visita pastorale e celebrò il Sinodo diocesano, di cui restano le Costituzioni, non pubblicate.

53. ANTONIO GUIDI DI BAGNO 1719-1761
Mantovano, aggiunse al suo cognome quello dei TALENTI. Nominato il 26 aprile 1719; Assistente al Soglio; morì il 21 dicembre 1761. Compì almeno due Visite pastorali. Ricostruì la facciata della Cattedrale.

54. GIOVANNI DE PORTUGAL DE LA PUEBLA 1762-1770
Spagnolo, di Malaga. Canonico di S. Maria della Scala in Milano, Dottore in "Utroque jure". Arcivescovo di Perge prima e dopo il periodo mantovano. Arcivescovo "ad personam". Nominato il 29 marzo 1762, non ottenne l'"exequatur" fino al 5 gennaio 1764. Rinunciò nel 1770 per non sottostare all'ingerenza imperiale. Morì in Roma, Patriarca di Costantinopoli, il 10 ottobre 1781.

55. GIOVANNI BATTISTA DE PERGEN 1770-1807
Viennese, Dottore in teologia, Canonico capitolare di Olmutz. Nominato il 29 gennaio 1770, morì il 12 novembre 1807. Iniziò il protocollo generale della Curia e fece pubblicare un Catechismo. E' sepolto nella Cappella del SS.mo Sacramento in Cattedrale.

56. GIROLAMO TRENTI (Vicario Capitolare) 1807-1823
Nato a Bozzolo nel 1757. Dottore in Teologia e Diritto Canonico, insegnò in Seminario. Fu Canonico, Arciprete-Parroco nella Cattedrale. Per prolungata vacanza della sede vescovile, è nominato Vicario Generale Capitolare: promuove la spiritualità del Clero e dirige direttamente il Seminario. Ha lasciato due poderosi volumi di "Memorie degli Atti della Curia Ecclesiastica". Fu Vicario Capitolare anche dal 1833 al 1835. Morì il 19 luglio 1836.

57. GIUSEPPE MARIA BOZZI 1823-1833
Milanese, Prevosto di Casorate. Nominato il 16 giugno 1823, dopo una vacanza di oltre 15 anni, morì, in seguito a grave malattia durata oltre tre anni, il 14 dicembre 1833. Compì una Visita pastorale. Trasformò l'antico Palazzo Vescovile nel Seminario, dopo aver trasferito l'abitazione del Vescovo nel Palazzo Bianchi.

58. GIOVANNI BATTISTA BELLE' 1835-1844

Arciprete della Cattedrale di Lodi. Nominato il 24 luglio 1835, morì il 30 giugno 1844. Compì una minuziosa Visita pastorale. Curò particolarmente il Seminario, riscattandone la primitiva sede, che adibì a Seminario minore. Pubblicò un Catechismo.

59. GIOVANNI CORTI 1847-1868

Prevosto di Besana in Brianza (MI). Due volte declinò la nomina. Accettò nel 1846; ne ottenne le Bolle il 12 aprile 1847. Figura di rilievo nel Risorgimento. Senatore del Regno d'Italia. Prudente nella guida della Diocesi politicamente divisa in due parti. Ostacolato nella sua missione dalle condizioni politiche. Compì una Visita pastorale. Morì il 12 dicembre 1868. E' sepolto in Cattedrale.

60. LUIGI MARTINI (Vicario Capitolare) 1868-1871

Nato a Sustinente il 7 agosto 1803. Fu parroco di Ostiglia. Il Vescovo Mons. Corti lo nomina Rettore del Seminario di Mantova, per risollevarne le sorti. Fu anche Arciprete nel Capitolo e parroco nella Cattedrale. Negli anni del Risorgimento diventa il "Confortatore dei Martiri di Belfiore". Il 19 dicembre 1868 è nominato Vicario Capitolare. Memorabile resta la sua opera educativa e soprattutto quella caritativa. Mori nel 1877.

61. PIETRO ROTA 1871-1879
Di Correggio. Già  Vescovo di Guastalla. Trasferito a Mantova il 7 ottobre 1871. Non ottenne l'"exequatur". Lottò per la fede, con l'aiuto anche del periodico "Il Vessillo Cattolico" (1872-1876), da lui fondato. Fu imprigionato. Non risiedette mai in Episcopio. Curò il Seminario, che vide chiuso d'autorita . Compì una Visita pastorale. Rinunciò nel 1879 e fu promosso Arcivescovo di Cartagine e Tebe, Canonico Vaticano. Morì a Roma in concetto di santità nel 1890.

62. GIOVANNI MARIA BERENGO 1879-1884
Veneziano, già  Vescovo di Adria. Nominato il 12 maggio 1879, promosso a Udine nel 1884, dove morì nel 1896. Compì una Visita pastorale.

63. GIUSEPPE SARTO (S. PIO X) 1884-1893

Trevisano, di Riese. Nominato il 10 novembre 1884. Compì due Visite pastorali. Curò particolarmente il Seminario, il Catechismo nelle Parrocchie e la formazione del Clero. Favorì l'azione cattolico-sociale. Si distinse per la pietà , lo zelo pastorale e la carità  verso i poveri. Organizzò le celebrazioni centenarie di S. Anselmo (1886) e di S. Luigi Gonzaga (1891). Celebrò il Sinodo nel 1888, a 170 anni dall'ultimo. Trasferito a Venezia, dopo l'elevazione alla Porpora, tenne l'Amministrazione della Diocesi fino al 1896, restando in Mantova fino al 1895. Sommo Pontefice nel 1903, morì il 20 agosto 1914. Beatificato il 3 giugno 1951. Canonizzato il 29 maggio 1954.