Notizie

Scambio culturale

Gemellaggio Mantova-Leopoli

Cinque studentesse ospitate a Mantova

Redazione
C:\fakepath\studentesse ucraine dal vescovo.jpg

È il 2022 e si riconnette per il ventitreesimo anno consecutivo il filo che lega Mantova, nel corpo della sua diocesi, e Leopoli, città toccata dalla guerra, nel corpo dell'Università Cattolica Ucraina.

La parola d'ordine è "sogno". Continua il sogno di un mondo ecumenico, pacifico, fatto di persone che si aiutano nelle avversità, guidato da un forte spirito di fede; sogno partorito da don Emilio Gerevini e da mons. Borys Gudziak, di cui ci resta la meravigliosa eredità di questo fil rouge con una nazione di rito greco-cattolico e ortodosso; ma continua anche il sogno di ragazze come Mariia, Anna, Khrysyna, Nataliia e Kylyna che come le centinaia di studenti e studentesse che le hanno precedute vengono ospitate in Italia, nella nostra provincia, trovando la calda accoglienza di collaboratori che ringraziamo (dai professori e gli studenti dell'Istituto A. Manzoni di Suzzara ai volontari e amici da una vita). Senza di loro non sarebbe possibile il prosieguo di questo sodalizio che ha ancora tanta vita e che trae tanta linfa vitale dall’unione di concittadini e abitanti del mondo.
Immerse in un programma di vita e di scuola sulla lingua e cultura italiana, le ragazze che studiano teologia, filologia, economia e management, sociologia e scienze in Ucraina, continuano a vivere e respirare in casa di famiglie in cui trovano fratelli, genitori e nonni a breve termine - nella fattispecie due settimane, dal 4 al 17 luglio - con cui rimarranno per sempre in contatto. 
Dopo lunghe mattinate di lezioni e conversazioni, le cinque ragazze di Leopoli sono state invitate dal sindaco di Suzzara, Verona e Mantova città, dalle suore di Brede, dalla Galleria del Premio, a teatro, dalla Scuola suzzarese di Arti e Mestieri e dal vescovo di Mantova, assaporando la solidarietà che ci unisce indissolubilmente dal 1999.
Migliorano le competenze linguistiche assieme a quelle umane: la comunione. Abbiamo quasi superato la fase del progetto completamente a distanza e ci auguriamo tutti, con forte credere, che oltrepasseremo presto anche la situazione di guerra che ci ha stretto ancor più al popolo ucraino attraverso ospitalità, accoglienza e invio di risorse nei mesi passati.

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova