Notizie e approfondimenti

Notizie e approfondimenti

Verso la 34ª Giornata mondiale

I nostri giovani in partenza per Panama

Quattro ragazzi mantovani «inviati» dalla diocesi all'incontro con papa Francesco

C:\fakepath\Folla-Cracovia.jpg

Migliaia di ragazzi da ogni zona del pianeta si preparano a raggiungere Panama per la 34ª Giornata mondiale della gioventù, in programma dal 22 al 27 gennaio prossimi. Lo Stato dell’America centrale è il più piccolo tra quelli che hanno ospitato l’evento, proposto negli anni Ottanta da Giovanni Paolo II. Il tema scelto per il nuovo appuntamento richiama la figura di Maria e prende spunto da una citazione del Vangelo di Luca: «Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola» (Lc 1,38).

Papa Francesco (nella foto, mentre saluta alcuni pellegrini della Giornata mondiale della gioventù di Cracovia, nel 2016) ha dimostrato più volte di avere a cuore la condizione dei giovani. In attesa di incontrarli a Panama, nel videomessaggio diffuso dalla Santa Sede li ha invitati ad ascoltare la voce di Dio per trovare il proprio posto nel mondo. «Mettersi al servizio del prossimo non significa soltanto essere pronti all’azione – afferma Bergoglio –; bisogna anche mettersi in dialogo con Dio, in atteggiamento di ascolto. Da questo rapporto con Dio nel silenzio del cuore, scopriamo la nostra identità e la vocazione a cui il Signore ci chiama, che si può esprimere in diverse forme: nel matrimonio, nella vita consacrata, nel sacerdozio. Tutti questi sono modi per seguire Gesù. L’importante è scoprire che cosa il Signore si aspetta da noi e avere il coraggio di dire “sì"».

Sono quattro i giovani che partiranno da Mantova alla volta di Panama, come rappresentanti della nostra diocesi: Mattia Cortesi, Sebastiano De Antoni ed Elia Maccari. A guidarli sarà il vicerettore del Seminario vescovile, don Andrea Bonesi. Tra i partecipanti, solo per Mattia Cortesi si tratta della prima esperienza a una Giornata mondiale della gioventù: gli altri, invece, erano presenti all’edizione del 2016, a Cracovia in Polonia. Il gruppo si è incontrato per in Seminario a metà dicembre: un’occasione per conoscersi e prepararsi insieme al viaggio. «Ho visto ragazzi molto motivati – afferma don Bonesi – e ci siamo trovati bene fin da subito. Ognuno ha la propria personalità, perciò il gruppo sembra ben affiatato. Spero che per loro sia un’esperienza bella, che possano vivere una fede profonda, prepararsi ad accogliere il Signore, conoscere una Chiesa diversa. Il valore della Giornata mondiale della gioventù è proprio questo: una nuova “finestra” sul mondo e sulla realtà della Chiesa».
Il gruppo partirà da Mantova il 16 gennaio: la prima settimana del viaggio i pellegrini la passeranno nella diocesi di Chitré, città di circa 9mila abitanti capoluogo della provincia di Herrera. Dopo alcuni giorni in cui avranno modo di conoscere la Chiesa locale, i mantovani si sposteranno a Panama, cuore della 34ª Giornata mondiale della gioventù. L’evento prevede alcuni momenti chiave: la cerimonia di apertura (martedì 22), l’accoglienza del Papa (giovedì 24), la Via Crucis (venerdì 25), la veglia di preghiera (sabato 26), la Messa finale (domenica 27). Il rientro in Italia è previsto per il 1º febbraio.

Diocesi di Mantova