Notizie

Da 70 anni

Le Suore Operaie a Guidizzolo

L'anniversario ricordato con un libro a cura di don Giovanni Telò

Redazione
C:\fakepath\suore operaie.jpg

Le Suore Operaie sono state fondate nel 1900 da don Arcangelo Tadini – proclamato santo nel 2009 – allora parroco di Botticino Sera (Brescia), e portano questo nome proprio perché si dedicano al lavoro in fabbrica, al servizio agli operai, all’aiuto ai migranti. Diffuse in vari Paesi del mondo (oltre all’Italia, in Francia, Inghilterra, Brasile, Burundi, Congo, Ruanda, Mali) da settant’anni sono presenti anche a Guidizzolo, dove la comunità è stata aperta il 26 aprile 1950.

La parrocchia ha deciso di ricordare questo anniversario con un libro a cura di don Giovanni Telò, storico della Chiesa nell’età contemporanea, che nel titolo riprende una frase di don Tadini: Un’occhiata al Cielo e avanti!
Il volume contiene due presentazioni, del vescovo monsignor Marco Busca e del parroco di Guidizzolo don Luigi Milani, e la postfazione di suor Sabrina Pianta, madre generale delle Suore Operaie. È ricco di ricostruzioni storiche e testimonianze, accompagnate da molte foto.


Anche a Guidizzolo le suore hanno lavorato in fabbrica e, pienamente inserite nella vita del paese, hanno dato il loro significativo contributo nel passaggio da un’economia rurale a una di tipo industriale, portando avanti nel contempo le attività parrocchiali, alla sera e alla domenica. 
«Con il lavoro in fabbrica vogliamo condividere la vita degli operai e testimoniare la forza trasformante del Vangelo», affermano le religiose, sottolineando ciò che diceva don Tadini: «Ricordate che la fronte del vostro Sposo, prima di essere bagnata di sangue, fu madida di sudore per la fatica del lavoro: imitatelo».


Per informazioni sul libro inviare una mail a info@parrocchiadiguidizzolo.it

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova