">

Notizie

On line

'Nuove tutte le cose'

Convegno diocesano di pastorale giovanile

Redazione
C:\fakepath\pexels-valentin-antonucci-bussola.jpg

"Una crisi mette a soqquadro i nostri equilibri. Se la percepiamo solo come una perdita di certezze e di posizioni acquisite, allora reagiremo unicamente con l’ansia di arginare una frana. Invece la crisi può rivelarsi un’opportunità per prendere maggior coscienza delle nostre routine, svelando tanto il buono quanto il cattivo che vi si trova."

Così scrive il nostro vescovo Marco nell’ultima lettera pastorale. Dopo alcuni lunghi periodi di rincorsa al decreto per riuscire ad essere presenti nella vita dei nostri giovani, ci ritroviamo a dover rinunciare di nuovo ai consueti metodi che abbiamo sempre usato e ad inventarci nuovi spazi e luoghi d’incontro.

Anche se questo tempo arriverà alla fine, rimane comunque troppo grande il solco tracciato nelle nostre realtà parrocchiali da questa pandemia. Sarebbe troppo leggero il pensiero di poter riprendere nella speranza di recuperare una normalità che ormai è persa. E sarebbe altrettanto e decisamente povero un qualsiasi pensiero di rassegnazione.


La proposta di alcuni incontri formativi, che in modo azzardato abbiamo voluto chiamare Convegno di Pastorale Giovanile, diventa un ulteriore supporto alle comunità diocesane. Abbiamo chiesto, in modo molto semplice, una rilettura di questo tempo ad alcuni esperti che si sono adoperati, ognuno nel loro ambito, per fornire riflessioni e strumenti. 

Lo abbiamo visto la scorsa estate, nella ripresa seppur timida delle proposte educative: occorre aiutare le nuove generazioni a crescere dentro questo momento drammatico, nella consapevolezza che si può imparare molto, anche dai momenti di sofferenza e di crisi. Servono testimoni con parole sagge e proposte prudenti ma coraggiose. C’è l’opportunità in questo tempo di verificare il nostro metodo di annunciare Cristo, l’unica cosa che non possiamo permetterci di perdere.


Ecco date e temi degli incontri (che inizieranno sempre alle 20.45):


2 dicembre - EDUCARE PERCHÉ? 
Silvano Petrosino, filosofo, professore ordinario presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove insegna Teorie della Comunicazione e Antropologia religiosa e media. Ci esporrà una rilettura antropologia del contesto giovanile al tempo del coronavirus. Dinamiche relazionali e prospettive per un nuovo modo di incontrare i giovani. 


9 dicembre - “V.A.D. – VANGELO A DISTANZA”
Don Luca Fossati, dal 2015 collaboratore dell’Ufficio comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Milano. Con coraggio sta aiutando tanti giovani, laici a stare accanto alla Parola del Vangelo anche in un momento complicato come questo che stiamo affrontando. Può essere considerato il web uno spazio fruttuoso per l’annuncio del Vangelo? Quale metodo è necessario usare per iniziare ad abitare questi spazi? Come possiamo impostare quindi il progetto comunicativo della nostra comunità cristiana? 


14 dicembre - CREATIVITÀ CONTAGIOSA
Dr.ssa Patrizia Debiasi, Psicologa – Psicoterapeuta. Nel suo intervento ci offrirà una visione propositiva di come affrontare con i ragazzi le fatiche e le fragilità di questo tempo. 


18 dicembre – LA BELLEZZA SI APPRENDE?
Don Fabio Rosini. Attualmente ricopre il ruolo di responsabile dell'ufficio per la pastorale vocazionale di Roma. Noto per l’aver costruito il percorso delle “10 parole” e altri itinerari biblici rivolti principalmente ai giovani. La sua presenza ci farà riflettere sulla bellezza e sull’importanza delle vocazioni a cui siamo chiamati.


Informazioni e iscrizioni inviando una mail a iscrivitipgvmn@gmail.com


Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova