Notizie e approfondimenti

Notizie e approfondimenti

Missioni

Pellegrini a São Mateus in Brasile

Per conoscere una Chiesa sorella e martire. Guidati dal vescovo Marco.

C:\fakepath\P8131341-thumbnail-770x570-70.jpg

Sono partite le iscrizioni per un pellegrinaggio diocesano in terra brasiliana. Abbiamo sentito il coordinatore dell'esperienza, don Luigi Caramaschi, parroco di sant'Antonio di Porto Mantovano e già missionario fidei donum in Brasile.


Caro don Luigi, dal 2 al 14 gennaio prossimi guiderai, insieme al vescovo Marco, un pellegrinaggio diocesano a São Mateus in Brasile nella memoria di due preti mantovani, don Maraglio e don Bergamaschi, morti proprio in quella terra. Quale obiettivo ti sei posto?

Il nostro obiettivo principale è di accompagnare i pellegrini a vivere l’esperienza di un vero e proprio pellegrinaggio in una Chiesa, come quella brasiliana, che ha avuto molti martiri, e che è stata per un lungo tratto anche  nostra compagna di viaggio. Sono convinto che i partecipanti riusciranno a sperimentare le “fonti del martirio”, a comprenderne l’humus, a conoscerne le cause profonde. Sono inoltre persuaso che l’ascolto delle persone del posto offrirà una grande testimonianza di fede e di testimonianza cristiana accanto ai più poveri.


Sei stato per alcuni anni missionario fidei donum in Brasile. Che tipo di chiesa incontreranno i pellegrini mantovani?

I pellegrini troveranno anzitutto una chiesa radicata alla Parola di Dio e capace di praticarne una lettura popolare profonda e generativa. Secondariamente scopriranno una chiesa in cui i laici sono davvero protagonisti. Infine vivranno la vivacità delle piccole comunità, che costituiscono l’ossatura della chiesa brasiliana.


Quali atteggiamenti sono richiesti per affrontare questo pellegrinaggio?
Ciò che chiediamo è la disponibilità all’adattamento delle condizioni di vita, ma soprattutto il desiderio di imparare, di vedere, di immergersi in una realtà molto differente dalla nostra.




Nella proposta ci saranno anche alcune giornate di studio. Puoi essere un po' più preciso?
Si, queste giornate consisteranno in vere e proprie sessioni di studio della realtà locale, guidate da un biblista esperto nella lettura popolare della Parola di Dio e da un sociologo comboniano molto apprezzato in terra brasiliana. L’approccio biblico e sociologico appartengono ad un metodo pastorale molto praticato in Brasile che, a mio avviso, potrebbe aiutare molto anche le nostre comunità mantovane.  Nella proposta è previsto anche un triduo in preparazione alla memoria dei missionari mantovani.

I pellegrini verranno suddivisi in piccoli gruppi e inviati a vivere alcuni giorni presso diverse comunità locali dove vivranno un triduo di preghiera con la gente per prepararsi alla celebrazione unitaria conclusiva. In quelle giornate i pellegrini saranno ospitati direttamente nelle famiglie del posto.


Quanti posti avete?
Abbiamo pensato di poter andare con un massimo di trenta partecipanti. Le iscrizioni sono già aperte.


Tutto il programma è disponibile al seguente link:

https://www.diocesidimantova.i...

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova