Notizie

Perdono di Assisi 2020

Alcuni appuntamenti organizzati dalle Sorelle di San Francesco

Redazione
C:\fakepath\perdono assisi.jpg

Le fonti raccontano che una notte del 1216 San Francesco era immerso nella preghiera nella chiesetta della Porziuncola - una piccola chiesa situata all'interno della Basilica di Santa Maria degli Angeli, ad Assisi - quando ebbe una visione del Cristo rivestito di luce e di Maria Santissima, che gli chiesero cosa desiderasse per la salvezza delle anime. Francesco domandò che a tutti coloro che, pentiti e confessati, si fossero recati a visitare quella chiesa, fosse concesso ampio e generoso perdono, con una completa remissione di tutte le colpe. Il Signore accolse la preghiera, a patto che Francesco facesse domanda dell’indulgenza al papa. Francesco si presentò subito al Pontefice Onorio III, che in quei giorni si trovava a Perugia, che dette la sua approvazione. Da allora questa indulgenza è conosciuta con il nome di ‘Perdono d’Assisi’ o ‘Indulgenza della Porziuncola’.


Nel santuario della Porziuncola si può chiedere l'indulgenza, per sé o per i propri defunti, durante tutto l'anno. In occasione della festa del Perdono di Assisi questa possibilità viene estesa a tutte le chiese parrocchiali e le chiese francescane sparse nel mondo, dal mezzogiorno del 1 agosto alla mezzanotte del 2 agosto di ogni anno.


Per indulgenza si intende la remissione parziale o totale delle pene maturate con i peccati già perdonati da Dio e assolti dal sacerdote con la confessione, e che verrebbero altrimenti scontate nel Purgatorio.

Le condizioni per ricevere l’indulgenza (per sé o per i defunti) sono: 

•  Confessione sacramentale per essere in grazia di Dio (negli otto giorni precedenti o seguenti); 

•  Partecipazione alla Messa e Comunione eucaristica; 

•  Visita ad una chiesa, dove si rinnova la professione di fede mediante la recita del Credo, per riaffermare la propria identità cristiana; 

•  La recita del Padre Nostro, per riaffermare la propria dignità di figli di Dio, ricevuta nel Battesimo; 

•  Una preghiera secondo le intenzioni del Papa, per riaffermare la propria appartenenza alla Chiesa, il cui fondamento e centro visibile di unità è il Romano Pontefice; 

•  Una preghiera per il Papa.


In occasione della festa del perdono di Assisi le Sorelle di San Francesco di Brede di San Benedetto Po organizzano alcuni appuntamenti.


Il primo sarà venerdì 31 luglio: sul canale YouTube delle Sorelle di San Francesco, dalle 19 verrà pubblicata una catechesi dal titolo "Siamo tutti sulla stessa barca! Francesco e la comunione dei Santi".

Sabato 1 agosto S. Messa alle 8, al termine della quale disponibilità per le confessioni sino alle 10.

Dalle 16.30 riprende lo spazio per le confessioni. Alle 18.00 preghiera del vespro presieduta da farà Marco Maria (FsFr) con breve riflessione sulla Parola di Dio. 

Domenica 2 agosto dalle 9 alle 9.45 sarà disponibile un sacerdote per le confessioni, poi inizierà la s. Messa. 

Le confessioni riprenderanno alle 16.30 sino alle 17, quando inizierà l'Adorazione Eucaristica con la preghiera dei Vespri presieduti da don Matteo Pinotti.


Sabato e domenica gli appuntamenti si terranno presso la Chiesa di S. Margherita V. M. di Brede, che sarà aperta per le vi s i te e la preghiera personale.
Secondo le disposizioni anti-COVID, la chiesa ha disponibilità di 52 posti a sedere. Si prega di indossare la mascherina.



documenti

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova