Notizie e approfondimenti

Notizie e approfondimenti

Appello per la pace e la convivenza

"Sulla fratellanza umana"

Documento firmato da papa Francesco e dal grande imam di Al-Azhar

C:\fakepath\papa imam.jpg

Dal 3 al 5 febbraio 2019 papa Francesco è stato in viaggio apostolico negli Emirati Arabi Uniti, primo pontefice della storia a recarsi nella penisola araba, culla dell’Islam, ottocento anni dopo l’incontro tra san Francesco e il sultano Malik al Kamil, avvenuto in Egitto nel 1219.


Il 4 febbraio, al termine di un incontro interreligioso ad Abu Dhabi, papa Francesco e il grande imam di Al-Azhar - la più importante carica ufficiale religiosa dell'Egitto sunnita - Ahmad Al-Tayyeb, hanno firmato congiuntamente un documento sulla “Fratellanza umana”, “per la pace mondiale e la convivenza comune”.


Il Santo Padre ha dichiarato che il documento - che si colloca pienamente nel solco delle riflessioni scaturite dal Concilio Vaticano II - è stato preparato nel corso dell’ultimo anno, ed è frutto di profonda riflessione e preghiera da entrambe le parti coinvolte. «…per me c’è un solo grande pericolo in questo momento: la distruzione, la guerra, l’odio tra noi. E se noi credenti non siamo capaci di darci la mano, abbracciarci e anche pregare nella nostra fede, sarà una sconfitta», ha affermato il papa sul volo di ritorno in Italia.


Con parole inequivocabili il documento - che vuole essere “una dichiarazione comune di buone e leali volontà, tale da invitare tutte le persone che portano nel cuore la fede in Dio e la fede nella fratellanza umana a unirsi e a lavorare insieme” - afferma che nessuno è autorizzato a strumentalizzare il nome di Dio per giustificare la guerra, il terrorismo o qualsiasi altra forma di violenza. Condanna quindi l’ingiustizia e la mancanza di una distribuzione equa delle risorse naturali, e afferma con forza l’importanza della tutela dei diritti delle donne, dei bambini, nonché di tutte le persone deboli, disabili e oppresse, auspicando “il dialogo, la comprensione, la diffusione della cultura della tolleranza, dell’accettazione dell’altro e della convivenza tra gli esseri umani”.

L'appello, rivolto "a noi stessi e ai leader del mondo, agli artefici della politica internazionale e dell’economia mondiale" è dunque quello di "impegnarsi seriamente per diffondere la cultura della tolleranza, della convivenza e della pace; di intervenire, quanto prima possibile, per fermare lo spargimento di sangue innocente, e di porre fine alle guerre, ai conflitti, al degrado ambientale e al declino culturale e morale che il mondo attualmente vive".


Di seguito è possibile scaricare il testo integrale del documento.



documenti

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova