Notizie

Trecento artisti per la prima Biennale del Museo diocesano

Le opere sono arrivate da tutto il mondo: tre resteranno in esposizione permanente

Redazione
C:\fakepath\1200px-Mantova-Museo_diocesano.JPG

Fiocco rosa al Museo diocesano “Francesco Gonzaga”, dove è nata la Biennale internazionale d’arte contemporanea di Mantova. La nuova importante iniziativa occupa sale e corridoi, offre uno spaccato della creatività moderna e attuale e intesse, con gli antichi tesori custoditi all’interno, un dialogo artistico che si prefigge di travalicare epoche e stili.

In questa prima edizione, alla quale c’è l’intenzione di farne seguire altre, come indica il titolo ogni due anni, sono ben trecento gli autori invitati, provenienti da oltre quaranta diversi Paesi a rappresentare i cinque continenti. Ciascuno di loro porta nella nostra città una molteplicità di tecniche quali pittura, scultura, fotografia, design e videoart con l’obiettivo di intessere, a livello mondiale, scambi culturali qualificati e al contempo invitare i visitatori a intraprendere un’esperienza di fruizione innovativa. La scelta è caduta su interpreti della nostra epoca, che presentino caratteristiche che li possano far ricordare nel tempo futuro. Il percorso espositivo si articola come un racconto, attraverso una narrazione visiva basata sulle suggestioni scaturite dai molteplici processi creativi.

Nella Biennale confluisce il Premio Internazionale “Andrea Mantegna”, che viene tributato a un centinaio di artisti che si sono distinti in vari settori: alcuni presenti in Biennale e altri invece individuati attraverso mostre, siti internet, cataloghi e tramite le foto dei lavori, richieste per avvalorare la nomination. La giuria è formata da un comitato scientifico che comprende i curatori della Biennale ed è presieduta dal conservatore del Museo diocesano Marco Rebuzzi. A lui spetta il compito, che conferisce specificità e valore aggiunto all’iniziativa, di scegliere i tre autori ai quali andranno tremila euro ciascuno, da intendersi come pagamento per l’acquisizione di altrettante opere che entreranno a far parte della collezione permanente del Museo diocesano.

La Biennale, allestita fino al 10 novembre, è ideata e curata da Francesco Saverio Russo, Salvatore Russo e Sandro Serradifalco con la consulenza artistica di Serena Carlino, Rino Lucia e Barbara Romeo. La supervisione artistica è di Paolo Levi. Altre informazioni e dettagli sul sito www.biennaledimantova.com.

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova