Appuntamenti correnti

C:\fakepath\GMMR_2022 - Copia.jpg

Preghiera

​Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato

​"Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati"

Diocesi di Mantova 25/09/2022

Diocesi di Mantova

Diocesi di Mantova


L’ultima domenica di settembre la Chiesa cattolica celebra la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Domenica 25 settembre 2022 sarà la numero 108, essendo stata istituita nel 1914 dal successore di papa Pio X, Benedetto XV. 

"Costruire il futuro con i migranti e i rifugiati" è il titolo scelto quest’anno dal papa. 

Come già lo scorso anno, la Diocesi di Mantova non proporrà una celebrazione unitaria o un incontro, anche perché il vescovo Marco - che ci tiene ad essere presente - sarà a Matera per il Congresso Eucaristico Nazionale. Verrà pertanto individuata un’altra occasione in cui coinvolgere di più anche i mantovani originari di paesi stranieri.


Nel suo messaggio per la Giornata il Santo Padre si riferisce a due icone bibliche pregnanti.
La prima, dal libro del profeta Isaia (60,10-11): Stranieri ricostruiranno le tue mura, (…) Le tue porte saranno sempre aperte, non si chiuderanno né di giorno né di notte, per lasciare entrare in te la ricchezza delle genti e i loro re che faranno da guida. 

Abbiamo il compito di riconoscere che le persone con provenienze altre non sono destinatari passivi dei nostri tentativi di includerli, ma attori capaci di sorprenderci per la sensibilità, l’energia, i valori di cui sono portatori. Immaginare spazi in cui possano esprimersi e interagire, sia nella Chiesa che nella società, è la condizione per cui l’unico futuro verso cui camminiamo sia costruito insieme.
La seconda, dalla lettera agli Ebrei (11,10): Per fede, Abramo [prototipo del migrante], chiamato da Dio, obbedì partendo per un luogo che doveva ricevere in eredità, e partì senza sapere dove andava.(…) Egli aspettava infatti la città dalle salde fondamenta, il cui architetto e costruttore è Dio stesso, in coppia con il brano dalla Seconda Lettera di Pietro (3,13): Noi infatti, secondo la sua promessa, aspettiamo nuovi cieli e una terra nuova, nei quali abita la giustizia. 

Non si tratta di costruire un futuro qualsiasi, ma una convivenza capace di promessa invece che di minaccia, di collaborazione e rispetto invece che di sopraffazione. Il noi in cui riconoscerci ha bisogno di diventare sempre più grande, poiché siamo Fratelli tutti!

Per ulteriori dettagli e materiali è possibile visitare il sito della Fondazione Migrantes.


Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova