Appuntamenti correnti

C:\fakepath\giornalismo-trend-2017-620x413.jpg

Il vescovo incontra gli operatori della comunicazione

Diocesi di Mantova 28/01/2019

Diocesi di Mantova 11.00

Diocesi di Mantova Appartamento episcopale


Disponibilità al confronto e rispetto degli altri: è da queste basi che deve partire la comunicazione secondo papa Francesco. Troppo spesso l’uso dei mass media – e in particolare dei social network – “inquina” il dibattito pubblico attraverso toni accesi, messaggi provocatori e atteggiamenti che non promuovono il dialogo, ma anzi finiscono per mettere le persone in opposizione. È un aspetto su cui riflettere, soprattutto per chi si occupa di comunicazione all’interno di realtà ecclesiali, come testate cattoliche, organismi parrocchiali o di unità pastorale. Già nel 2014, in occasione della Giornata mondiale per le comunicazioni sociali (la prima del suo pontificato), Bergoglio aveva invitato a rendere Internet «un luogo ricco di umanità, non una rete di fili ma di persone umane».

Il concetto torna ancora nell’edizione di quest’anno della Giornata, per la quale è stato scelto il titolo “Siamo membra gli uni degli altri: dalle community alle comunità”. «Il tema sottolinea l’importanza di restituire alla comunicazione una prospettiva ampia fondata sulla persona – si legge sul sito della Sala stampa vaticana – e pone l’accento sul valore dell’interazione intesa sempre come dialogo e come opportunità di incontro con l’altro. Si sollecita così una riflessione sulla natura delle relazioni in Internet per ripartire dall’idea di comunità come rete fra le persone nella loro interezza. Alcune delle tendenze prevalenti nel cosiddetto social web ci pongono infatti di fronte a una domanda fondamentale: fino a che punto si può parlare di vera comunità di fronte alle logiche che caratterizzano alcune community nei social network? La metafora della rete come comunità solidale implica la costruzione di un “noi”, fondato sull’ascolto dell’altro, sul dialogo e conseguentemente sull’uso responsabile del linguaggio».

Il messaggio di papa Francesco per la 53ª Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, che si celebra quest’anno, sarà diffuso nei prossimi giorni. Lunedì 28 gennaio alle 11, a ridosso della festa di san Francesco di Sales, considerato il patrono dei giornalisti e ricordato ogni 24 gennaio, il vescovo Marco Busca incontrerà giornalisti e operatori della comunicazione al Palazzo vescovile. Nel suo intervento commenterà alcuni passaggi del testo, per metterne in evidenza i concetti più significativi.



documenti

Diocesi di Mantova