Appuntamenti correnti

C:\fakepath\Incorontata OK.jpg

Preghiera

Il vescovo presiede la Celebrazione eucaristica in occasione della solennità della B.M.V. Incoronata regina di Mantova

Ad oggi continua ad essere una meta di pellegrinaggio per molti fedeli.

Diocesi di Mantova 17/11/2019

Diocesi di Mantova 18.00

Diocesi di Mantova Mantova - Cattedrale


Come da antica tradizione sarà il vescovo Marco, insieme al Capitolo della Cattedrale, a presiedere la solenne eucaristia in occasione della solennità della Beata Maria Vergine Incoronata Regina di Mantova

Quella all’Incoronata è infatti una delle più antiche devozioni popolari mantovane. Incastonata nell’altare maggiore della Cappella a lei dedicata nel Duomo, l’immagine della Madonna col bambino è ancora meta di pellegrinaggio di molti fedeli. 

Quella che attualmente è chiamata cappella dell’Incoronata,di fatto è una chiesta distinta dal duomo, nata come Santa Maria dei Voti e oggi santuario della Beata Vergine Maria, Incoronata regina di Mantova. La storia di questo luogo risale per tradizione a sant’ Anselmo, la cui Vergine avrebbe promesso protezione per la città, parlandogli da un’immagine affrescata lungo il corridoio tra la Cattedrale e la chiesa di San Paolo. 

A partire dal 1447 si sparse la voce che davanti a quell’immagine si ottenessero miracoli. Cominciarono così da allora ad affluire cospicue offerte votive (di qui il nome Santa Maria dei Voti), incrementate nel 1481 in occasione di una disputa teologica svoltasi alla presenza del marchese Federico I e del popolo. Il francescano Bernardino da Feltre e il domenicano Vincenzo Bandello, disputarono sul tema dell’immacolata concezione di Maria e la giuria decretò la vittoria di Bernardino, difensore di tale privilegio. La decisione fu densa di conseguenze; tra le altre il papa Sisto IV emise una bolla a sostegno del futuro dogma e in sede locale, mantovana, fu deciso di costruire una chiesa in onore della Vergine.


Del 1640 è un episodio che mutò il nome alla Chiesa. Dopo il saccheggio e la peste del 1630, la principessa Maria Gonzaga volle affidare sé stessa, la dinastia e lo stato alla protezione della Vergine e fece eseguire un’immagine mobile, simile a quella di Santa Maria dei Voti, che dispose venisse portata in processione per le vie della città e solennemente incoronata, nella basilica di sant’Andrea, come Regina di Mantova.


Da allora la chiesa e l’immagine affrescata di santa Maria dei Voti furono denominate dell’Incoronata e ne fu fissata la festa annuale la prima domenica dopo san Martino.

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova