Appuntamenti correnti

C:\fakepath\grasselli 094.jpg

Arte e cultura

"Le insidie dell’inconscio"

Opere di Stefano Grasselli in mostra al Museo diocesano

Diocesi di Mantova 8-29/05/2022

Diocesi di Mantova

Diocesi di Mantova Mantova - Museo diocesano


Stefano Grasselli nasce a Reggio Emilia, dove vive e lavora. Dopo aver frequentato l’Istituto d’Arte G. Chierici si iscrive alla accademia di Belle Arti di Bologna dove si diploma in pittura. Svolge negli anni successivi attività di restauro e decorazione pittorica mentre si dedica alla ricerca artistica mediante i linguaggi pittorico, grafico incisorio e plastico. Ha esposto in Italia e all’estero. Le sue opere sono presenti in collezioni private e musei sia italiani sia stranieri come ad esempio l’Albertina di Vienna.

Nel poliedrico linguaggio di Stefano Grasselli, l’incisione ha un ruolo determinante al fine di valorizzare in maniera raffinata la carica espressiva del suo vorticoso ma ordinato tratteggio. I presagi, le paure e gli istinti primordiali dell’uomo sono sapientemente caratterizzate da queste mastodontiche figure di animali, che sono solamente un pretesto per interpretare in maniera chiaramente scenografica i timori che dimorano nel nostro inconscio sin dalla tenera età. Di tutto ciò l’artista reggiano non ne fa mistero mettendosi lui stesso in prima persona lottando con questi “mostri” interiori, rendendosi perfettamente aderente alla sua poetica surreale.


Le oOpere di Stefano Grasselli in mostra al Museo diocesano dall’8 al 29 maggio 2022

A cura di Massimo Pirotti.

Diocesi di Mantova
Diocesi di Mantova