Parrocchie

Dragoncello - Stoppiaro

B.V.Maria Ausiliatrice e Santa M. Maddalena

C:\fakepath\chiesa dragoncello.jpg

Unità pastorale "Dei Dossi"

Vicariato foraneo "Madonna della Comuna"

Nel territorio comunale di Poggio Rusco, le due frazioni di Dragoncello e Stoppiaro, sono state erette in parrocchia dal vescovo Antonio Poma nel 1964. Anche una parte del territorio della parrocchia di Magnacavallo venne smembrato per formare la nuova parrocchia. Era in quegli anni una zona che ha lasciato immaginare ai responsabili diocesani un incremento di popolazione al punto da far nascere una nuova comunità. Nella località di Stoppiaro esisteva, ed è tuttora utilizzata, la chiesa di S. Maria Maddalena, il più antico edificio sacro della zona, e dove risiedeva un sacerdote fino agli anni settanta. In località Dragoncello c’era invece una semplice cappella che venne abbattuta per lasciar posto alla nuova chiesa parrocchiale costruita negli anni sessanta e dove è presente la vetrata più grande della diocesi, raffigurante la B. V. Maria Ausiliatrice. Il primo parroco della nascente comunità, don Giovan Battista Chiari, è stato anche l’unico che ha risieduto in loco. Alle sue dimissioni, la responsabilità della parrocchia è stata assunta dal parroco di Poggio Rusco. Attualmente i residenti sono circa duecento, in costante calo negli ultimi anni. L’unica S. Messa settimanale celebrata a Dragoncello, la domenica pomeriggio, riunisce un’assemblea variegata, proveniente dalle parrocchie viciniori ed è l’unica celebrazione domenicale pomeridiana di tutta l’UP. Nella chiesa di Stoppiaro, ora unita all’”OASI” gestita dal gruppo Agesci di Poggio, la messa è celebrata straordinariamente solo in poche occasioni annuali. Al piano terra della canonica di Dragoncello, è stata aperta una sezione staccata del circolo ANSPI di Poggio che offre possibilità di aggregazione per le persone della zona. 

Stoppiaro, dal dialetto Stupier, deriva dalla stoppia, dal latino stupula, paglia che rimane sul terreno dopo la prefettura, fu una zona fra le più malsane ed improduttive del territorio poggese. Ciononostante era abitata in tempi molto antichi ed ebbe sin dalla fine del '400 una chiesetta od oratorio che fu oggetto di visita pastorale il 30 agosto nel 1544; il vicario monsignor Marno fece della sua visita una relazione in cui descrive la zona come soggetta ad inondazioni e rileva della necessità di avere un cappellano fisso, dato che in quel luogo «così lontano dalla chiesa di Poggio, raramente ascoltano la messa e vivono a loro piacimento».
Monsignor Marno fu ascoltato e al posto del vecchio oratorio fu costruita una chiesa più ampia con un suo parroco.
Da qualche anno, però, dopo l'unificazione in un'unica parrocchia delle frazioni di Stoppiaro e Dragoncello, il parroco risiede in questa ultima frazione, dove per volere del vescovo di Mantova, poi cardinale di Bologna monsignor Poma, fu eretta una moderna chiesa.
Non è da dimenticare che per opera di don Giambattista Chiari, anche la chiesa di Stoppiaro, che nel tempo aveva subito rimaneggiamenti architettonici vari, è stata riportata alla sua architettura d'origine.



PARROCO

Don Paolo Azzini

Don Jury Marinelli

INDIRIZZO

Via Marconi 46025 DRAGONCELLO

TELEFONO

Orari delle Messe

Domenica: 18:00
Diocesi di Mantova