Parrocchie

San Michele in Bosco di Marcaria

San Michele Arcangelo

None
A 5 km da Marcaria di cui è frazione, San Michele in Bosco si trova tra due strade statali: la Padana inferiore e la Sabbionetana.
A fianco del paese scorre il fiume Oglio al quale la storia e la vita della gente di San Michele sono strettamente collegati.
Vaga la storia delle origini: il villaggio, sorto sul prolungamento del cardo massimo della centuriazione del 44 a.C, certo deve la sua origine a qualche farone longobardo come suggerisce il titolo della sua chiesa.  Appartenuto alla  curtis canossana di Campitello, emerge dall’anonimato a metà del sec. XIII quale proprietà della Mensa Vescovile. Fu un castrum  e vi ebbero beni i dòmini di Campitello, antichi vassalli matildici.
Le prime notizie precise sulla chiesa parrocchiale, la cui esistenza è attesta già in documenti vescovili della prima metà del  duecento, sono fornite da una  visita pastorale del 1544. L’edificio saccheggiato nel 1630 e nel 1691, fu restaurato in stile barocco nel 1743. Al 1841 risale la facciata neoclassica disegnata dal Vergani, al 1897 l’ ampliamento dell’abside. L’aspetto attuale dell’edificio risale a lavori del  1958 effettuati col contributo del concittadino Luigi Bianchi (fondatore della Lubiam), che lo hanno rimodernato internamente . La chiesa  è dedicata a San Michele Arcangelo che è raffigurato sia nell'abside, in una grande formella in cotto, sia in un prezioso quadro del 1700 situato nella cappella opportunamente adattata per le celebrazioni nel periodo invernale. Due gli altari laterali, dedicati al sacro cuore di Gesù e a Maria Regina in cui sono visibili  due pale moderne del pittore Lanfranco.  Nella chiesa si conservano inoltre una statua della Madonna di Lourdes di ottima fattura proveniente dal seminario di Sailetto e donata alla chiesa dal vescovo di Mantova , tre grandi crocifissi lignei del 600/700 in ottimo stato e un’interessante statua lignea secentesca rappresentante S. Rocco.
Il campanile odierno costruito nel 1835 col contributo decisivo del Comune di Marcaria ospita cinque campane per un concerto in si bemolle. Adiacente alla chiesa, si affaccia sull'ampio piazzale la canonica ristrutturata anch’essa nel 1958.
La parrocchia costituisce l'unico punto di riferimento e di incontro per i giovani ai quali si è cercato di offrire anche strutture adeguate alle loro necessità.

Unità pastorale 5 Vicariato foraneo "Santa Famiglia di Nazareth"

PARROCO

Don Angiolino Rocco

Don Giuseppe Frittoli

INDIRIZZO

Via Oglio, 123 46010 S. MICHELE IN BOSCO

TELEFONO

0376/950066

Orari delle Messe

Lunedì: 17:00
Martedì: 17:00
Mercoledì: 17:00
Giovedì: 17:00
Venerdì: 17:00
Sabato: 17:00
Domenica: 10:00
Diocesi di Mantova