Parrocchie

San Pio X

San Pio X papa

None
La parrocchia di S. Pio X identifica il proprio territorio con quello di Valletta Paiolo; topograficamente è delimitata da v.le Piave, v.le Montello, v.le Vesci, v.le Montenero, v.le Albertoni, via Cremona e v.le Alfieri.
Come parrocchia è di costituzione relativamente recente, essendo stata canonicamente eretta il 3 settembre 1955 dall'allora vescovo di Mantova mons. Antonio Poma. Nel 1958 viene costruito l'oratorio con l'annessa casa canonica; il 2 ottobre 1960 il cardinale Ruffini inaugura la nuova chiesa.
La storia della parrocchia è profondamente legata agli anni del cosiddetto "miracolo economico", che hanno portato ad una rapida e intensa urbanizzazione del quartiere, caratterizzata dalla costruzione di grandi condomini e dall'incremento vertiginoso del numero degli abitanti. Secondo le stime dei sacerdoti allora in cura d'anime, si passa dai 3500 abitanti del 1957 alle 3500-4000 famiglie del 1967.
Ad uno sviluppo urbano di tipo speculativo non ha fatto riscontro un'adeguata predisposizione dei servizi, soprattutto dal punto di vista della cultura e dell'aggregazione sociale.
Dal punto di vista amministrativo è da rilevare come, benchè costituisca un'area urbanisticamente ben delimitata, la parrocchia sia divisa tra due diversi comitati di quartiere. Avendo come linea di confine viale Gorizia, essa è aggregata da una parte a Te Brunetti e dall'altra a Pompilio e Cinciana.
Dal punto di vista sociale e culturale, nonostante una prima impressione di omogeneità, la parrocchia si presenta profondamente segnata da grandi differenze. La popolazione residente è infatti il risultato di molteplici e incrociati influssi migratori, ciascuno recante con sè proprie espressioni di cultura e religiosità. Accanto a tendenze secolarizzate anche profondamente, si riscontrano evidenti tracce di religiosità popolare e contadina, nelle varianti padana e meridionale.
Anche dal punto di vista socio-economico il panorama offre marcate differenze e disparità; ad una prevalenza del ceto medio impiegatizio (amministrazione dello Stato e servizi) fanno riscontro una rappresentanza operaia non trascurabile, mentre pochi sono i lavoratori in proprio e i professionisti.
L'ospedale "Carlo Poma" e la casa di riposo "Isabella d' Este" sono presenze non irrilevanti, benchè la loro cura religiosa non sia affidata al clero parrocchiale.
La chiesa parrocchiale, dedicata a San Pio X papa, si affaccia su di un ampio piazzale porticato delimitato da palazzi di recente costruzione, e presenta all'esterno un'architettura dalle linee essenziali, dove prevalgono cemento e mattoni a vista.  L'interno, a navata unica, trova un punto di soluzione dalla sua ampiezza verso l'alto, dove una serie di bianchi pannelli curvi crea quasi l'immagine di un soffitto a volta e conduce lo sguardo verso l' altare. La parete dell'abside è arricchita da due alte vetrate policrome, cosi come lo spazio sovrastante l'entrata.

Unità pastorale 2 Vicariato Urbano "SS. Apostoli"

PARROCO

Don Roberto Rezzaghi

Don Nicola Gardusi

Don Fabio Scutteri

INDIRIZZO

Via don Sturzo, 22 46100 MANTOVA

TELEFONO

0376/328203 - 324487

SITO WEB

www.parrocchiaspioxmn.it

Orari delle Messe

Lunedì: 08:00 (in cripta) | 18:00 (in cripta)
Martedì: 08:00 (in cripta) | 18:00 (in cripta)
Mercoledì: 08:00 (in cripta) | 18:00 (in cripta)
Giovedì: 08:00 (in cripta) | 18:00 (in cripta)
Venerdì: 08:00 (in cripta) | 18:00 (in cripta)
Sabato: 08:00 (in cripta) | 18:00
Domenica: 07:00 (solo luglio e agosto) | 08:30 | 10:00 | 11:30 (sospesa luglio e agosto) | 18:00 (sospesa luglio e agosto)
Diocesi di Mantova